Tra il fiume Ticino e il lago Maggiore, Sesto Calende è luogo di passaggi, di scambi, di viaggiatori e di pellegrini. I sentieri del commercio si intrecciano e sovrappongono qui con quelli della fede. Furono sicuramente luoghi di preghiera e di sosta le due più antiche testimonianze religiose sul territorio: l’Abbazia di S.Donato e l’Oratorio di San Vincenzo, gioielli del romanico. Tra vecchie cascine nella omonima località sorge l’Abbazia di San Donato. Un luogo di profonda spiritualità, ricco di arte e storia. Si tratta di una chiesa a tre navate edificata nel x secolo, dal campanile imponente e dove le pietre raccontano ancora delle storie: nelle mura dell’abbazia si possono infatti scorgere epigrafi e colonne romane e decorazioni alto medievali, a testimonianza del riuso di materiali antichi durante i riadattamenti della struttura. Il convento è purtroppo andato distrutto, ma oggi la chiesa è ben conservata e ospita pregevoli affreschi cinquecenteschi e settecenteschi. A nord di Sesto Calende, su uno splendido poggio erboso, sorge l’Oratorio di San Vincenzo, una piccola chiesetta ad aula unica del XII secolo, con la raffinata abside romanica e pregiati affreschi del ‘400. Questa zona fu da sempre considerata sacra. L’Oratorio fu edificato infatti a poche decine di metri da un luogo di culto degli antichi abitanti di Sesto: il “Sass da Preja Buja”, imponente masso erratico dove probabilmente si celebravano riti in epoca preistorica.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.