La storia del borgo di Angera è antichissima, tanto che sul suo territorio sono avvenuti ritrovamenti di reperti del periodo mesolitico. L’importanza del borgo è altrettanto antica, dal momento che i romani ne fecero una loro base strategica per via della posizione privilegiata per gli scambi commerciali e per la morfologia stessa del territorio. Oggi Angera è una cittadina moderna, che attrae turisti italiani e stranieri per lo splendido colpo d’occhio che offre. Ad accogliere il viaggiatore il lungolago dalla bellezza semplice e discreta, con il suo golfo e l’Isolino Partegora e sul quale si affaccia anche il Santuario della Madonna della Riva. Un miracolo nel 1657 ne fece avviare la costruzione, che però non giunse mai al termine secondo il progetto originario. La chiesa è ancora oggi incompiuta a livello architettonico, senza comunque mancare nella devozione popolare che qui è forte da più di tre secoli. Le vie del centro meritano una visita per gli interessanti vicoli che mostrano qua e là testimonianze della cittadella medievale. Non dimentichiamo una visita al museo civico archeologico, che custodisce la memoria del passato di Angera: all’interno di un palazzo della fine del Quattrocento che ne fa da scrigno si possono apprezzare i reperti ritrovati sul territorio, da quelli preistorici a quelli romani.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.