Le castagne non sono tutte uguali! C’è castagna e castagna. Ed è proprio la castagna, anzi la castanicoltura l’attività di maggior importanza, fin dai tempi più antichi, nel comune di Brinzio. Fino agli anni Settanta del secolo scorso grandi aziende dolciarie (come la Zuegg) acquistavano castagne a Brinzio per la produzione di confetture. Con il calo della domanda e la deruralizzazione della popolazione del paese, l’attività di raccolta delle castagne e le selve castanili furono gradualmente abbandonate. Dal 2000, grazie all’interesse del Parco Regionale Campo dei Fiori, sono stati attuati progetti per il recupero e salvaguardia dei castagneti, creando percorsi didattici e museali all’interno del centro abitato e nei campi vicini. Il fine è soprattutto quello di divulgare e far conoscere, anche alle nuove generazioni, i luoghi e i mestieri legati a questa attività antichissima. Nel territorio del Consorzio Castanicoltori, che comprende i comuni di Brinzio, Orino e Castello Cabiaglio, si trovano cinque distinte varietà di castagne: con specifiche proprietà, aroma e sapore, sono ottime per la produzione di farine, pasta e pane, prodotti dolciari, birre, marmellate, granella e fiocchi per la colazione. Castagne, per tutti i gusti!

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.