Se vi capita di passare in Brianza il 25 novembre non potete non fare un salto nella cittadina di Besana, a visitare l’annuale fiera di Santa Caterina. Questo importante evento risale al 1891, quando un gruppo di commercianti del paese chiese all’amministrazione comunale la possibilità di organizzare una sagra in occasione della festa di Santa Caterina d’Alessandria. Di carattere prettamente agricolo, all’inizio del secolo scorso la fiera godeva di tale fama da essere considerata una delle più importanti della provincia, sia per il numero di capi di bestiame esposti sia per la varietà in generale di merci scambiate. Ancora molto apprezzata dalla popolazione besanese, la sagra dona lustro anche all’omonima chiesetta di Santa Caterina, situata nel cuore della città. Costruita per volere della nobildonna Lucrezia Bonacossa, fu consacrata nel 1413, come riporta l’iscrizione sotto l’altare. Alla fine del secolo XIX fu sottoposta a un radicale intervento di restauro che ha restituito alcuni antichi affreschi, risalenti al Quattrocento. L’elemento artistico di maggior pregio, però, sono quattro mosaici situati nelle arcate del terrapieno della chiesa, opera del maestro Aligi Sassu, profondamente legato alla Brianza. I mosaici rappresentano santa Caterina con la ruota spezzata del supplizio, san Francesco, il beato cardinal Ferrari e il beato Luigi Guanella, particolarmente venerati in questi territori.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.