Quando l’aria di città diventa pesante viene voglia di immergersi in un luogo in cui gli occhi si riempiano di verde, i polmoni respirino aria pulita, lo stress ci abbandoni e i bambini siano liberi di scoprire la natura: questo è quanto offre il bosco del Chignolo, a Triuggio. Lo chiamano il bosco ritrovato, un’area ambientale di 12 ettari bonificata, riqualificata e trasformata secondo le moderne teorie del paesaggio terapeutico. Una rete di percorsi ciclabili e pedonali permette di goderne nella sua interezza e di imbattersi in essenze arboree autoctone o piantumate nel corso degli ultimi decenni, scoiattoli e fagiani, ruscelli e fontanili che rendono la flora rigogliosa soprattutto in primavera. Per i bambini è stato pensato un percorso ad hoc, scandito da pannelli con indicazioni botaniche, da effettuare in compagnia di Bard, cavaliere del bosco del Chignolo, protagonista del racconto scritto per l’occasione da Emilio Minelli, medico esperto in fitoterapia, e ambientato nel medioevo brianteo, al tempo della regina Teodolinda. La progettazione del bosco segue i moderni parametri dei giardini terapeutici e dell’orticoltura per consentire ai giovani fruitori di conoscere e sperimentare, con un laboratorio all’aperto, i segreti della natura.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.