Non solo terra di industria e agricoltura, la Brianza è sempre stata anche attraente luogo di villeggiatura. Lo dimostra la sua storia e soprattutto la presenza di numerose abitazioni signorili. Agrate è nota per la Villa Trivulzio, la cui storia ha inizio probabilmente nel Cinquecento, come feudo della nobile famiglia dei Trivulzio. Rimasta alla casata per generazioni, subì una radicale ristrutturazione nei primi anni del Settecento, in pieno stile barocco, per opera dell’architetto Giovanni Ruggeri (allievo di Carlo Fontana, a sua volta allievo del Bernini). Il restyling valse la definizione di “Villa di Delizia”; appellativo con cui Marc’Antonio Dal Re (1697-1766) nel suo ambizioso progetto di illustrare le bellezze di Lombardia indicò una serie di ville lombarde che ritrasse in numerose incisioni (raccolte in sei tomi). Oggi la villa risplende ancora come un tempo, grazie a un importante restauro terminato nel 2000. Una gemma architettonica costituita da due edifici paralleli legati da un portico terrazzato a sette arcate, risalente ad una modifica ottocentesca. Tutto ciò incastonato in uno splendido giardino all’italiana con il monumentale parco secolare, tra i più raffinati di Lombardia. È il fiore all’occhiello della villa, e chi vi si immerge si rende conto di passeggiare in un’atmosfera d’altri tempi.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.