Per gli appassionati di storia la paura più grande è che ci si possa dimenticare del passato, soprattutto degli episodi minori. È così che nasce l’idea del Museo Miscellaneo Galbiati di Brugherio: raccogliere reperti di epoche diverse per raccontare brani di storia antica. Alunni, ricercatori o semplici curiosi affollano ogni giorno il museo alla ricerca di qualcosa di speciale da poter ricordare. Merito di Fermo Galbiati, un collezionista brianzolo che, una sessantina di anni fa, decise di rendere pubblica la sua splendida collezione di oggetti. In un susseguirsi di tre piani, quasi 60.000 pezzi compongono la collezione tra cui manichini automatizzati, fisarmoniche, grammofoni e fonografi, biciclette storiche, esemplari unici, come una bicicletta in dotazione ai pompieri, un furgoncino per sorbetti in uso nelle balere di inizio secolo, proiettori cinematografici, un tandem utilizzato negli Stati Uniti per il trasporto dei detenuti, un modello pieghevole di lettiga e tanto altro. Tra tutte le collezioni però, una attira maggiormente l’attenzione: si tratta della collezione “oggetti misteriosi”, un insieme di 600 attrezzi da lavoro di tempi passati e che oggi sono difficilmente riconoscibili ma che suscitano nel visitatore interesse e curiosità sul loro utilizzo. Ma la storia non viene raccontata solo a chi visita il museo, perché spesso parte di questi oggetti viene prestata ad altri musei e spazi espositivi sia in Italia che all’estero contribuendo a tramandare la storia di un tempo. Info: http://www.mostrestoriche.com/museo_galbiati.php

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.