Il comune di Bellusco si è sviluppato nel corso dei secoli intorno al castello che ancora oggi si trova nel centro del paese. Inizialmente, nella zona chiamata corte dei frati, sorgeva una fortificazione trecentesca edificata dalla famiglia dei Beluschi, notabili locali che seppero imporre il proprio potere sull’abitato. A questi succedettero nel controllo del territorio i Da Corte, con Martino che nel 1467 edificò un nuovo castello inglobando la struttura precedente; nel mastio centrale del castello, tra i resti del ponte levatoio, rimane un’incisione sormontata dallo stemma della famiglia a testimonianza dei lavori. Alla morte di Martino nel 1490 il figlio Ambrogio Da Corte ereditò le proprietà paterne ed iniziò una serie di campagne di riconversione che portarono nel corso del XV e XVI secolo a trasformare la struttura da palazzo fortificato a villa di delizia. Ambrogio inoltre rivestiva importanti cariche presso la corte ducale degli Sforza, fu maestro di casa e delle cerimonie di Ludovico il Moro, nonché tesoriere del patrimonio di Beatrice d’Este. Dei lavori cinquecenteschi rimane la sala della fama, una stanza decorata con affreschi di stemmi gentilizi e sormontata dalla raffigurazione della fama, rappresentata da una donna con una tromba ed un libro in mano, segno della testimonianza lasciata ai posteri dalla casata dei Da Corte. Oggi il castello è fruibile dalla comunità di Bellusco: vi si organizzano mostre ed eventi, per i quali è una cornice davvero meravigliosa.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.