Un luogo tranquillo, dove la natura si esprime nelle sue molteplici forme e la storia parla un linguaggio medievale: questa è Carcano, frazione del comune di Albavilla. Sorge sul lago di Alserio, ai piedi delle ultime Prealpi Comasche. Alla flora e fauna lacustre si accostano numerosi boschetti, prati e campi coltivati. Quest’atmosfera campestre risulta perfetta per rilassanti passeggiate e piacevoli escursioni, verso il lago o verso la montagna. A fare da ponte tra presente e passato, c’è la trecentesca chiesa di San Dionigi, costruita sulle rovine di un castello. Per conoscere le vicende che portarono alla distruzione di esso, bisogna tornare indietro fino al 1160. Proprio su queste terre si svolse una delle tante battaglie fra l’esercito imperiale di Federico Barbarossa e le milizie del comune di Milano, che lottò per lungo tempo per ottenere maggiore autonomia. Quella di Carcano era una delle più importanti fortezze del territorio di Como, grande alleata dell’Impero. Lo scontro che ebbe luogo il 9 agosto si concluse con la fuga del Barbarossa, grazie all’intervento degli abitanti della vicina pieve d’Incino accorsi in aiuto dei milanesi. Questi distrussero il castello dopo alcune settimane, e oggi ne rimangono solo piccoli resti simbolici. Il grande evento veniva tradizionalmente ricordato con una manifestazione rievocativa che si svolge ogni due o tre anni i primi di agosto. La simulazione della battaglia con armature, costumi d’epoca, sfilate e sbandieratori, riportava per un giorno il paese a un lontano passato dal sapore cavalleresco…

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.