Passeggiando lungo le vie di Albavilla si può raggiungere la frazione di Molena, nella parte alta del paese. Da qui si ha una vista straordinaria sui laghetti di Alserio e Pusiano. La sensazione di pace e tranquillità che genera questo panorama viene ulteriormente amplificata percorrendo l’amena collinetta dove sorge la chiesa della Madonna di Loreto. È una costruzione dal passato travagliato, ma testimone di grande fede e devozione. Di origine medievale (XII secolo) venne inizialmente consacrata a San Bartolomeo, cambiando dedicazione in seguito al Concilio di Trento (1545 -1563), quando si diede un notevole impulso alla devozione nei confronti della Madonna. Fu questo un periodo di trasformazioni: l’edificio versava in cattivo stato e necessitò dell’intervento del cardinale Carlo Borromeo per essere ristrutturata. A inizio Settecento il degrado peggiorò tanto da venire chiusa al culto. Interventi di restauro del secolo scorso permettono oggi di ammirare un piccolo tesoro in stile neo-romanico. La prima chiesa divisa in due navate e altrettanti absidi venne modificata mantenendo un’aula unica con copertura lignea; l’abside è l’unica parte originale. L’interno quasi completamente spoglio conserva degli affreschi absidali affascinanti, risalenti al Seicento, con la Madonna di Loreto e i santi Antonio da Padova e Bartolomeo; sulla parete sinistra dell’aula sono recentemente stati aggiunti due affreschi quattrocenteschi raffiguranti la Madonna con Bambino e Santi, recuperati da una villa in paese e restaurati.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.