All’ombra delle Grigne sorgeva secoli fa il primo borgo di Primaluna. Le origini dei primi insediamenti umani in questo territorio sono antichissime. Nei secoli, questo luogo ameno e suggestivo fu abitato da popoli diversi, a partire dai celti, fino ai Longobardi e ai Franchi, ma un segno tangibile nella memoria del borgo lo ha lasciato la famiglia Della Torre che eresse sette porte e tre torri fortificate. Queste non bastarono a fermare le scorrerie di Francesi e Spagnoli che nel XIII secolo lasciarono la popolazione affamata e disperata. L’importanza di Primaluna sta nel fatto che il borgo fu pieve della Valsassina, primo centro spirituale della Valle. Proprio da qui pare che derivi il nome “Primum Lumen”, prima luce del cristianesimo. Le numerose chiese sparse sul territorio testimoniano questa forte spiritualità e la storia antica di questo luogo, che conserva ancora un’anima semplice ed accogliente con i suoi vicoli e le sue case in pietra. Passeggiando nel centro storico è bello riscoprire gli antichi portali, alcuni adornati dagli stemmi dei Torriani, altri meravigliosamente realizzati con la pietra rossa locale. La torre del borgo è ancora lì, adagiata su un balcone naturale, a sorvegliare dall’alto Primaluna e l’intera Valsassina; da questo luogo silenzioso e quasi magico è facile tornare indietro nel tempo con la mente.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.