“E’ arrivato un bastimento carico di…”. Parafrasando questo vecchissimo gioco infantile, si può dire “è arrivato un battello carico di...”. Il battello è il “Milano” (insieme al “Concordia” autentica gloria della Navigazione Lago di Como), carico di... memoria.

Anni ’50, ’60, ’70; boom economico, possibilità di lavoro per tutti; le ditte più grosse si trovano in città o nell’hinterland e raggiungerle, non essendoci ancora la possibilità finanziaria di acquistare mezzi motorizzati, non è certamente agevole per la gente che abita nei paesi rivieraschi, soprattutto quelli più lontani.

E allora l’unica opportunità di trasferimento dalle case alle fabbriche è offerta dai battelli più grossi, tipo appunto il “Milano”, che ogni mattina a ore improbabili imbarca la più varia umanità che si possa immaginare: crocchi di donne che sferruzzano calze di lana, berretti e maglioni, raccontando contemporaneamente, in una nenia collettiva, le proprie vicende personali e quelle domestiche.

Non molto distante, su altre panche, il chiacchiericcio viene disturbato da voci virili che si esaltano nel gioco della “morra”; un altro gruppetto smazza le carte per una “scopa” o un “tresette”.

Isolato, qualche studente con in mano un libro, tenta di ripassare la lezione per l’interrogazione odierna. Alcuni ragazzini scatenati ripetono i giochi di strada: “nascondino”, “libero”.... Non mancano le prime coppiette che si appartano in seconda classe, lontane da occhi indiscreti.

Desta curiosità quel ragazzotto, che in pieno inverno se ne sta fuori sul ponte, tutto solo, perché prova vergogna per i suoi pantaloni, tre misure in più, che la sua mamma ha comprato al mercato.

Fa tenerezza quell’altro bambino, garzone a Como, che nell’ultima corsa serale si addormenta e, accortosi di essersi allontanato dal proprio paese, singhiozza a tal punto che il capitano, senza dubbio alcuno, inverte la rotta e lo riporta a casa.

Milano = metropoli, Milano = città, Milano = battello, Milano = paese viaggiante.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.