È affacciata sulla Strada Statale Regina, in località Rezzonico, Comune di San Siro, quasi volesse con la sua pietrosa e pietosa imponenza, invitare i viaggiatori a sostare per un attimo fra i suoi banchi, lasciarsi catturare dalla bellezza delle numerose opere d’arte che la rendono così attraente e preziosa e vivere tutto questo come un senso di protezione che giunge dall’alto della volta del presbiterio, dove sono raffigurate le “Storie della Vergine” (Michelangelo Carminati, 1595), che grazie ai restauri avvenuti nel 1987 (i precedenti restauri del 1840 e più tardi negli anni ’30 del XX secolo ebbero un iter travagliatissimo, per cui i lavori risultarono incompleti), danno una nuova luce emozionante ai colori.

Sono talmente tante e varie le vicende dei Santi, narrate pittoricamente, oltre alle numerose decorazioni, che appare difficoltoso scegliere la preferita.

Prima dell’uscita, però, non si può fare a meno di notare sulla controfacciata il grande affresco con la “Battaglia di Lepanto”, datato 1684 e non deve stupire che dopo simile visione guerresca, appena usciti all’esterno ci si imbatte in robuste murature di pietre e di ciottoli; alcune di queste murature raggiungono i 6 metri di altezza e appartengono ai resti di una fortezza tardoromana, costruita per il controllo dei traffici via terra e via acqua.

La sua struttura, secondo altre opinioni, fa pensare addirittura a un piccolo “castrum”.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.