Non ci si aspetterebbe così tanta storia e bellezza concentrate in un solo monte, alto poco più di 1300 metri. Il Bisbino è una meravigliosa sorpresa per il viaggiatore: silenziosa ed imponente vedetta di Como e del suo lago, racconta dai piedi alla cima storie diverse e ugualmente straordinarie. Storie di confine, di guerra e di pace, di religiosità e di tradizioni popolari. Da Rovenna, frazione di Cernobbio, partono le fortificazioni di quella che fu la Linea Cadorna, costruita con fini difensivi durante la Grande Guerra. Una serie di trincee e gallerie, sentieri militari e piazzole per l’artiglieria presidiati dall’esercito Italiano, ma tuttavia mai raggiunti dalla guerra. La stessa cima del Bisbino conserva queste strutture, create per sorvegliare la Valle di Muggio e la conca di Mendrisio, ed oggi percorribili grazie al recente recupero. Ma la vetta custodisce anche memoria di pace e di religiosità, il Santuario della Beata Vergine, dalla storia antica, risalente almeno al XIV secolo, da sempre meta di pellegrinaggi e della devozione degli abitanti delle valli limitrofe. La stessa pace che viene dalla contemplazione: la bellezza ipnotica del paesaggio che si coglie dal Bisbino riempie lo sguardo ed innalza lo spirito, oltre la cima, dove la terra diventa aria.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.