Lo scroscio di un torrente invisibile, che scorre soffocato da piante e rovi. Così era questo luogo prima che la “nonna Pupa” lo trasformasse, grazie alla sua sensibilità e perseveranza, nel Giardino della Valle. Si tratta di una storia di vita quotidiana che diventa un piccolo miracolo. Una nonna che accompagna la nipotina a scuola e si incuriosisce sentendo il rumore di acqua tra i rovi. Nonna Pupa, donna curiosa e brillante, inizia a chiedere ai vicini collaborazione per recuperare un luogo ormai abbandonato a se stesso. I primi volontari che si offrono per la pulizia dell’ambiente sono proprio i nipotini. Il lavoro dura molti anni, sotto i rovi c’è immondizia, ma nonna Pupa non demorde. Libera questo luogo dalla sporcizia, trasformandolo in un giardino pieno di piante particolari, fiori, simboli, sculture dell’amico Giò Aramini e naturalmente reso vivo dall’acqua che scorre tra piccole cascate e laghetti. Un giardino che simboleggia la bellezza, la pace, la purificazione e che è liberamente fruibile da tutti i visitatori a due passi dal centro storico di Cernobbio. Qui è possibile passeggiare nel verde godendo di suoni e profumi della natura e lasciare un ricordo e un grazie alla splendida nonna Pupa che ha riportato in vita questo angolo di paradiso che sembrava perduto.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.