Bellagio è lago ma è anchee soprattutto montagna, euna volta le strade che collegavanole frazioni montanea quelle rivierascheerano tremendamente scomode;gli unici mezzi pertrasportare merci dall’unaall’altra parte erano i quadrupedi,i muli ma anchetanti asini, file di asini checon il loro sguardo umile eobbediente risparmiavanoenormi fatiche agli uominiche lavoravano nelle minieredi marna per il cemento.

Ma a Bellagio gli asini sapevanofare anche il burro,specialmente quelli che daglialpeggi portavano il lattefresco, appena munto, dentrocontenitori legati saldamenteai basti; latte chegrazie all’andatura dondolantedei poveri ciuchi eall’oscillazione chesubiva all’internodei bidoncini, più labassa temperatura,che raffreddandolo,faceva affiorare in superficiela panna, aveva cosi lecondizioni ideali per diventareburro a tutti gli effetti.

Vista la facilità e la naturalezzadi tale operazione,contrapposta a quella moltopiù laboriosa per ottenereil formaggio, venne coniatoun detto: “II maestrodel formaggio deve ancoranascere, mentre il burro ècapace di farlo ancheun asino”.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.