Fotografare Careno dalla barca, ometterne ilnome e stampigliare sul fondo della cartolinala dicitura: “Borgo antico delle Cinque Terre”.Chi si accorgerebbe dell’inganno? E invecequesto paesino appartiene alla preziosa “gioielleria”del Lario.

Percorrere le sue stradine che dalla provinciale portano giù al lago procura lo stesso stupore che si prova in quei luoghi caratteristici della Liguria. Non so se si tratti diuno dei trentadue venti lacustri, ma fra le angusteviuzze spira aria di poesia.

Appena sopra il caratteristico molo e il pontile d’attracco dei battelli sta lì, multisecolare sentinella (X/XI secolo), la chiesa di San Martino, uno degli edifici sacri più antichi del territorio. Entrare dentro le sue mura e sentire un’impellente bisogno di preghiera è un tutt’uno.

Suscita curiosità eattenzione (oltre ai vari affreschi che, malgradol’usura del tempo, coraggiosamente resistono)una grande tela dove è raffigurato il Santo sulsuo letto di morte; sul lato destrodel quadro si vede il Diavolocon in mano un libro che vienescacciato e in alto a sinistra unapreoccupata Maria che esortasuo figlio Gesù ad intervenire.

Altra emozionela si prova all’interno del campanile: guardandoverso l’altro si intravedono, infissenelle pareti laterali, delle pietrepiatte, a formare un percorsoascensionale, usato secoli faper suonare le campane a martello.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.